If it feels good (then)

13 Nov 2017

Pene d’amore: rappresentazione allegorica dell’attimo di delizia che precede l’ineluttabile sofferenza.

“Ogni volta che mi sono innamorata, era notte fonda. 
Notte, di un buio rassicurante. In un’atmosfera sospesa, senza una precisa collocazione spazio-temporale, che può essere ieri oggi o domani, dove sei, sono le tue mani queste?
La notte ci si innamora perché si spegnono tutte le luci. Nell’oscurità ci si spoglia più volentieri, via il cappotto, i vestiti, la pelle, senza paura di pungersi.
Le difese si abbassano, alla prudenza si sostituisce una genuina incoscienza. Del resto, se è così bello, che male potrà mai fare?”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Please reload